Loader
Home »   ...  » Informazioni tecniche » REACH

REACH

Dichiarazioni sull’ordinanza REACH

Ordinanza europea per le materie chimiche

 

REACH – Registration, Evaluation, Authorisation, Restriction of Chemicals

 

Il 1. giugno 2007 è entrata in vigore l’ordinanza europea no. 1907/2006 (REACH). Fino alla scadenza della prima phase-in l’ 1 dicembre 2010 bisognava registrare le materie con una quantità annua di >1000 tonnellate presso l’Agenzia Chimica Europea di Helsinki (ECHA).

Fino alla scadenza della seconda phase-in l’1 luglio 2013 bisognava registrare materie con una quantità annua di >100 tonnellate.

Fino alla scadenza della seconda phase-in il 1.giugno 2018 occorrerà registrare materie e preparati di una quantità annua di >1 tonnellata.

 

SYMALIT è un utente secondario che produce soltanto articoli che, con la corretta utilizzazione, non emettono sostanze indesiderate. Non è necessario quindi la registrazione.

La SYMALIT invece, adotta l’ordinanza REACH nella sua azienda – anche nell’interesse del cliente -  e obbliga così i suoi fornitori a registrare i loro prodotti, sottoposti a tale ordinanza, o a chiedere a loro volta ai propri subfornitori di rispettare la registrazione. Tale ordinanza per i fornitori è ancorata nei rispettivi documenti della SYMALIT.

Contact